Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione su social network e/o l'analisi statistica del comportamento degli utenti online. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookies. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookies di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la pagina Note legali e privacy.

H_Milano_skyline.jpg

Tutte le FAQ del concorso a 30 posti - Carriera prefettizia

Le FAQ del concorso a 30 posti Carriera prefettizia in tema di titoli di studio, diritti di segreteria e limite d'età per la partecipazione

Fonte: http://concorsiciv.interno.it/reclutamento/generali/109772.htm

Titoli di studio

Domanda: [15/11/2012 10:39] E' possibile precisare meglio quali titoli di studio sono ritenuti validi per la partecipazione al concorso?

Risposta:Tenuto conto dei quesiti pervenuti, si ritiene necessario precisare che i titoli di studio utili per partecipare alla procedura concorsuale sono:
a) le lauree specialistiche appartenenti alle classi previste dall’art. 2, comma 1, lettera f) del decreto ministeriale 4 giugno 2002, n. 144, come modificato dal decreto ministeriale 13 febbraio 2007, n. 39; e indicate nell’art. 2, comma 1, lettera g) del bando;
b) le lauree magistrali equiparate, ai sensi del decreto interministeriale 9 luglio 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 7 ottobre 2009 n. 233, alle suddette classi di laurea specialistica;
c) i diplomi di laurea del vecchio ordinamento in giurisprudenza, scienze politiche, scienze dell’amministrazione, economia e commercio, economia politica, economia delle amministrazioni pubbliche e delle istituzioni internazionali, sociologia, storia e lauree equipollenti
 

Diritti di segreteria

Domanda: [30/10/2012 15:11] Perchè non riesco ad inserire il C.R.O. del bonifico nella maschera della domanda di partecipazione?

Risposta:Il Codice Riferimento Operazione (CRO) è un codice numerico di undici cifre, con il quale ogni istituto bancario identifica in maniera univoca ciascuna transazione bancaria.
Poste Italiane ha un CRO di 15 cifre, ma le prime 4 identificano semplicemente le Poste (7601) e le rimanenti 11 indicano il C.R.O.. Pertanto il candidato che effettui il pagamento mediante bonifico postale dovrà inserire le ultime undici cifre del numero fornito da Poste Italiane.
Qualora la banca al posto del C.R.O. fornisca il T.R.N. (Transaction Reference Number), si precisa che questo codice (di 30 caratteri) contiene in sé il C.R.O. dalla 6° alla 16° cifra e, pertanto, saranno questi i numeri da inserire nella domanda di partecipazione.

Domanda: [30/10/2012 14:26] Il testo della causale del versamento è troppo lungo per lo spazio a disposizione; posso abbreviarlo?

Risposta:Si, è consigliata la seguente dicitura: "CONC. 30 C.P. 10/10/12 CAP. 3560 C.E.D.M.I. CAPO XIV".
Alcune banche (per es. BNL) non accettano per i bonifici causali con testi superiori a 32 caratteri, in tal caso si suggerisce la seguente formulazione: CONC 30CP CAP3560 CEDMI CAPO14.

 

Limite d'età per la partecipazione

Domanda: [31/10/2012 16:17] Tra i requisiti per l'ammissione al concorso elencati nell'articolo 2 del bando di concorso si legge: "Età non superiore a 35 anni". Che cosa s'intende?

Risposta:La normativa vigente in materia di accesso alla carriera prefettizia stabilisce, per la partecipazione al concorso, il limite massimo d'età di 35 anni, elevabile fino a 40 per alcune categorie di candidati e non applicabile per altre, così come indicato nell'articolo 2 del bando.
Ai fini del calcolo del limite d'età in questione, si precisa che non possono essere ammessi a partecipare tutti coloro che, alle ore 24 del 26 novembre 2012 (termine ultimo per la presentazione telematica della domande di partecipazione), abbiano già compiuto 35 anni o l'età corrispondente all'eventuale diritto di elevazione.

Domanda: [31/10/2012 12:43] Ai dipendenti pubblici si applica il limite d'età i 35 anni per la partecipazione al concorso?

Risposta:L'articolo 2, comma 1, lettera b, del bando di concorso prevede per la partecipazione il limite di 35 anni d'età, ma, in ottemperanza a quanto prescritto dall'art. 9 del d.m. 13 febbraio 2007, n. 39, stabilisce anche che "... Tale limite non si applica ai candidati dipendenti civili di ruolo della pubblica amministrazione ...." .
Un dipendente pubblico, assunto in ruolo a tempo indeterminato, può, pertanto, partecipare al concorso a qualunque età. Per avvalersi di tale beneficio nella maschera di compilazione della domanda si dovranno selezionare le voci “nessun limite d’età” e poi “dipendente di ruolo della Pubblica Amministrazione”.
L'articolo 1 , comma 2, del dlgs 165/01 stabilisce che:
"Per amministrazioni pubbliche si intendono tutte le amministrazioni dello Stato, ivi compresi gli istituti e scuole di ogni ordine e grado e le istituzioni educative, le aziende ed amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo, le Regioni, le Province, i Comuni, le Comunita' montane. e loro consorzi e associazioni, le istituzioni universitarie, gli Istituti autonomi case popolari, le Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura e loro associazioni, tutti gli enti pubblici non economici nazionali, regionali e locali, le amministrazioni, le aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale.".

 

 26 novembre 2012