Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione su social network e/o l'analisi statistica del comportamento degli utenti online. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookies. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookies di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la pagina Note legali e privacy.

Il concorso d'accesso alla carriera prefettizia

Alla carriera prefettizia si accede dalla qualifica iniziale di consigliere esclusivamente tramite concorso pubblico (art.4 D.Lgs. n.139/2000).

A questa regola fa eccezione la figura del prefetto, che può essere nominato anche tra i non appartenenti alla carriera prefettizia.

I vincitori del concorso sono nominati consiglieri e sono ammessi al corso di formazione iniziale della durata di 2 anni.

Le modalità del concorso pubblico sono diverse rispetto a quelle previste per l’accesso alla carriera precedentemente alla riforma operata dal D.Lgs. n.139/2000, in ragione del differente status che caratterizza l’attuale qualifica iniziale, di natura dirigenziale, rispetto alla precedente qualifica di ingresso (prima consigliere in prova, poi vice-consigliere di prefettura), che invece aveva natura di funzionario direttivo.

Ciò giustifica l’aumento di difficoltà delle prove selettive (gli scritti sono passati da 4 a 5, preselezione obbligatoria su ulteriori materie quali economia politica e diritto comunitario, accertamento delle conoscenze informatiche), nonché il netto allungamento della durata del corso di formazione iniziale (da 6 mesi ante-riforma agli attuali 24 mesi).

10 settembre 2007