Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione su social network e/o l'analisi statistica del comportamento degli utenti online. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookies. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookies di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la pagina Note legali e privacy.

Venezia1.jpg

L'uniforme storica del Prefetto italiano

L'originale dell'immagine rappresentata in questa pagina - tratta dall'articolo citato in nota - si trova presso l'Archivio centrale dello Stato e rappresenta il modello di uniforme dei governatori delle province sabaude, (R.D. 11 dicembre 1859, "Foggia dell'abito uniforme dei Governatori, Vice governatori, Intendenti, Consiglieri di Governo ed Ufficiali di Intendenza"). E' questa l'Uniforme storica del Corpo Prefettizio, così come sottolineato nell'interessantissimo articolo di Pietro Lucchetti*. Il R.D. n. 250 del 1861 stabilì infatti che i governatori assumessero il titolo di prefetto. Il disegno permette di individuare alcune caratteristiche dell'abbigliamento che accomunano tale divisa a quella francese:  il colore blu, il cappello "alla francese", la spada, i bottoni e notevoli somiglianze si riscontrano poi anche nei fregi ornamentali.

 

Contrariamente alla Francia in Italia l'uniforme prefettizia suscitò forti malumori nei prefetti liberali e andò presto in desuetudine, sostituita dalla marsina "prefettizia". Indossata solo nell'ambito di occasioni formali venne reintrodotta all'inizio del fascismo, ma cedette ancora una volta il passo all'uso generalizzato della divisa in orbace. Non se ne riscontra più la presenza in epoca repubblicana.

 

 

*BIBLIOGRAFIA:

 

Pietro LUCCHETTI, Immagini d'altri tempi, in Instrumenta n. 3 - Settembre - Dicembre 1997, pagg. 1143 e ss. (link esterno)

 

2 giugno 2007